La forza oscura dell’Agenda Setting

13 09 2009

In questi giorni sto leggendo Blog Generation, libro di Giuseppe Ranieri. Già dalle prime pagine si trovano spunti interessanti: su tutti, quello relativo l’agenda setting.
Cos’è?
È la capacità dei media di decidere a priori su cosa concentrare l’attenzione del pubblico utilizzando gli strumenti a loro disposizione. In sostanza, il lettore e l’ascoltatore devono sapere solo quello che si vuole che essi sappiano.
E parlare di ciò di cui si vuole essi parlino.
Nel caso un governo promulgasse una legge impopolare, o palesemente ingiusta, i media possono puntare altrove e “aprire” su argomenti in grado di portare più audience (incidenti, attentati, fatti che provocano commozione, scandali sessuali). In questa maniera la legge può passare praticamente inosservata.

Si tratta di uno strumento potentissimo che permette di far passare molte cose sotto banco.
Fateci caso, e state attenti a ciò che viene detto e ribadito da tg, giornali e loro simili. Far distogliere la propria attenzione da qualcosa di “sensazionale” è semplice.
Badate alla sostanza.
Parola di Agenda Setting.

Ps: per maggiori info, Wikipedia!


Actions

Information

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




%d bloggers like this: