Let’go Festival! Pt1

20 10 2009

Comincio qua una serie di post dedicati al Festival della Creatività di Firenze. Negli aggiornamenti precedenti ho già scritto quanto sia stata positiva e divertente questa esperienza. Il timore iniziale di un Festival sottotono rispetto alle edizioni precedenti è svanito rapidamente, sostituito da una grande sorpresa nel vedere una miriade di iniziative, invenzioni, attività, proposte. Un turbinio continuo di idee, stand, persone e argomenti vari.
La mia permanenza si è divisa in due parti, diurna e notturna. Culturale e seria la prima, l’esatto contrario la seconda.
Approfondiamo la prima.

Nel corso del Festival ho fatto un po’ di tutto:

visitato stand;
visto immagini e progetti delle maggiori città europee e non;
ammirato opere di designer e grafici incontenibili;
letto testi di autori graffianti;
partecipato a seminari;
partecipato a workshop;
partecipato a convegni;
preso appunti;
conosciuto l’Invertising;
approfondito l’Advertainment;
riso con Quique the head;
parlato con Andrea Genovese;
parlato con un Ninja del Ninja Marketing;
conosciuto Shiseido Comic;
capito le nuove esigenze delle società di comunicazione;
intuito sbocchi interessanti nel futuro per agenzie e società di comunicazione;
intuito le possibilità di divenire un evangelizzatore;
annusato la necessità di presidiare gli spazi sociali sul Web;
capito che è ora di formarsi e vendersi;
parlato con uno degli organizzatori della BTO ed intuito nuove possibilità;
visto un sacco di libri interessanti;
comprato un sacco di libri interessanti;
incontrato creativi;
incontrato creatori di centri creativi;
incontrato grafici creativi;
capito l’esigenza di darsi da fare;
compreso l’importana della comunicazione sociale;
parlato al microfono;
tessuto le lodi della comunicazione;
conosciuto l’iniziativa Mettiamoci La Testa;
cominciato il passaggio dal Marketing al Societing;
preso voglia di provare il Tcho;
preso voglia di capire chi ci sia dietro Zack The Blogger e come funzioni;
preso fiducia.

Per quanto riguardala la parte notturna, ho:

apprezzato i Rinocerose;
apprezzato gli Hot Chip;
apprezzato i Mouse on Mars;

ascoltato un sacco di musica elettronica;
assaggiato una birra belga, scura, di 8 gradi:
asaggiato una birra belga, chiara, di 6,4 gradi;
asaggiato una birra belga, rossa, di non mi ricordo gradi;
assaggiato una squisita specialità toscana;
conosciuto personaggi e personaggie varie;
ballato;
fatto foto;

fatto qualcos’altro.

Prima parte più ricca della prima, dunque, ma meno intensa.

Complimenti agli organizzatori. Approfondirò poi il tutto.

ps: img by http://blog.veroxbrain.com/


Actions

Information

One response

22 10 2009
ideamoderna

🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




%d bloggers like this: